CENTRO DIURNO LA SEMENTE

Centro diurno Semiresidenziale - Fattoria Sociale La Semente

creato da ANGSA UMBRIA ONLUS
ANGSA UMBRIA ONLUS
Condividi questo progetto

Il Centro diurno La Semente, sito il Località Limiti di Spello, provincia di Perugia – Umbria,  è gestito da Angsa Umbria Onlus ed è attivo dal 2011.

La collaborazione continuativa fra l’associazione Angsa Umbria Onlus e l’Assessorato alla Sanità della Regione dell’Umbria, ha portato all’ideazione dell’avanguardistico Centro Diurno per giovani adulti autistici: risposta concreta alla necessità di presa in carico al termine del percorso riabilitativo svolto dai competenti servizi sanitari territoriali dell’Età evolutiva, per un mantenimento delle competenze e qualità di vita acquisite e, nel contempo, per il trasferimento di abilità atte all’inserimento lavorativo. Il centro diurno semiresidenziale, nello specifico, è una struttura terapeutico/riabilitativa della rete complessiva di risorse e servizi afferenti al Dipartimento di Salute Mentale delle Aziende sanitarie, come previsto dal D.P.R. 14 gennaio 1997.

L’intervento per ogni utente del centro, in sintonia con i principi dell’I.C.F., è mirato a stimolare le potenzialità secondo un modello cognitivo comportamentale tagliato “su misura” del singolo. A partire da una valutazione psico-pedagogica, per ogni ragazzo/a viene redatto un piano individuale riabilitativo dall’equipe multidisciplinare del Centro. Tale progetto viene costantemente tutorato da un educatore-operatore specializzato, per favorire la capacità di generalizzazione delle situazioni, strutture esperite ed apprese, anche all’esterno del contesto rassicurante del centro diurno.

Le attività previste riguardano: laboratori ergo terapici (ceramica, carta, servizi di sala, pulizia e riassetto camere) nei quali gli utenti, grazie alla metodologia TEACCH, possono apprendere abilità propedeutiche all’inserimento lavorativo nella fattoria sociale e al raggiungimento del maggior grado possibile di autonomia personale; laboratori espressivi e di drammatizzazione, attraverso i quali gli utenti lavorano sulla capacità di riconoscere, gestire ed esprimere emozioni; laboratori di comunicazione aumentativa alternativa, il cui scopo è quello di favorire la strutturazione di un linguaggio comunicativo verbale e/o non verbale.

 

Altre attività annesse al centro diurno sono quelle di orticoltura e pet-therapy. La terapia orticolturale è una disciplina la cui peculiarità consiste nell’essere un approccio di sostegno allo sfruttamento armonico delle potenzialità residue e alla promozione di una più definita strutturazione della personalità dell’utente. La pet-therapy è un metodo che utilizza invece il rapporto fra l’uomo e l’animale; i disturbi dello spettro autistico hanno come peculiarità una grave difficoltà a instaurare coerenti relazioni sia con gli altri sia con l’ambiente circostante. I protocolli della suddetta attività diventano pertanto programmi di educazione alla relazione sfruttando l’interazione con l’animale.