Garantire cibo equo, sicuro e sostenibile in Guinea-Bissau

Promozione della filiera avicola e creazione di attività generatrici di reddito

Associazione Mani Tese ONG Onlus
Condividi questo progetto

In Guinea Bissau abbiamo l’obiettivo di favorire la sicurezza alimentare delle comunità grazie alla sperimentazione e promozione di sistemi alternativi di produzione del cibo e metodi agroecologici.

Il progetto si propone di contribuire allo sviluppo di una filiera avicola, riducendo così l’insicurezza alimentare della popolazione ed al contempo dando vita ad attività generatrici di reddito. Nel concreto stiamo realizzando l’allestimento degli spazi dedicati alla preparazione e al confezionamento dei mangimi, l’installazione dei macchinari necessari, l’allestimento dei pollai per galline ovaiole e polli da carne, la realizzazione degli spazi per l’incubazione delle uova e quelli per l’addestramento delle tecniche di produzione avicola e di vaccinazione. Il progetto prevede la formazione del personale per la produzione dei mangimi, così da ridurre la dipendenza dall’estero nell’approvvigionamento degli stessi e la realizzazione di una rete di fornitori cerealicoli. La formazione degli allevatori è prevista anche sulla produzione, la vaccinazione, la commercializzazione e la gestione amministrativa di un allevamento, così da avviare la produzione di uova e di animali da riproduzione. Verranno identificati i centri di vendita di pollame nelle aree del progetto e saranno realizzati un piano di vendita e varie attività promozionali dei prodotti (mangimi, uova, polli, galline ovaiole). Mediante varie sessioni di dibattito pubblico sarà sensibilizzata la popolazione sia sui benefici di un’alimentazione più equilibrata e sia sulle opportunità economiche che la filiera avicola può offrire ai piccoli allevatori familiari.

La strutturazione di una articolata filiera avicola avverrà in ambito sia cittadino che rurale.

  • Con 30 euro partecipi all’acquisto di un’incubatrice di uova e sostieni la promozione della sovranità alimentare.

  • Con 75 euro supporti la formazione e le attività dei produttori di mangimi per combattere l’insicurezza alimentare.