Un futuro di pace per i bambini soldato delle FARC

Ciudad Don Bosco, Medellin, Colombia

creato da Missioni Don Bosco Valdocco ONLUS
Missioni Don Bosco Valdocco ONLUS
Condividi questo progetto

La guerra infinita fra Farc e forze governative ha messo a ferro e fuoco la Colombia per più di cinquant’anni, trascinando nella sua scia di sangue e  morte anche le vite di molti bambini soldato, cresciuti nella clandestinità e nella violenza.

Tutti coloro che hanno militato durante l’infanzia fra le fila del gruppo armato sono accomunati da una situazione di totale deprivazione culturale ed economica: molti sono stati rapiti e costretti ad imbracciare le armi, altri l’hanno fatto “volontariamente”, spinti dalla povertà, dall’isolamento e dal degrado sociale in cui si sono trovati a nascere.

I salesiani di Medellin, una delle città colombiane che più hanno subito gli effetti delle violenze che hanno insanguinato il Paese, lavorano al loro recupero dal 2001. A Ciudad Don Bosco in 15 anni sono stati riabilitati 1.500 giovani fra ragazze e ragazzi di età compresa fra i 14 e i 17 anni.

COME POSSIAMO AIUTARLI?

I salesiani hanno messo a punto un programma di recupero integrale che passa attraverso una prima fase di supporto sanitario e nutrizionale, un percorso educativo e di formazione professionale, un cammino di sostegno psicologico per poi arrivare al ricongiungimento familiare e al totale reintegro nella società.

Dopo lo storico armistizio del 2016 c’è bisogno più che mai di stare accanto agli adolescenti fuoriusciti dalle Farc:  per questo Missioni Don Bosco intende sostenere tutte le attività di Ciudad Don Bosco a favore degli ex bambini soldato, perché dimentichino la guerra e conoscano e promuovano la pace.