30 years of the Slow Food Manifesto

Categoria: Ambiente
creato da Slow Food Italia
Slow Food Italia
Condividi questo progetto

Dalla denuncia della fast-life alla salvaguardia della biodiversità: la centralità del cibo nel percorso della rete Slow Food che celebra i 30 anni della sottoscrizione internazionale del suo Manifesto fondativo.

Celebrare il trentesimo anniversario della firma del Manifesto di Slow Food* con una Campagna internazionale significa unire tutte le Condotte, le Comunità e gli attivisti di Slow Food per un grande e comune obiettivo: ricordare quanto è stato fatto negli anni passati e ribadire quanto ci sia ancora da fare (con urgenza) per il futuro del cibo e del pianeta.

Tenendo a mente il percorso compiuto finora, la Campagna “30 Years of the Slow Food Manifesto – Our Food, Our Planet, Our Future”coinvolgerà tutti i nodi della rete internazionale nell’organizzazione di eventi per raccontare i progetti sul cibo che sono stati realizzati e, allo stesso tempo, raccoglierà fondi per i progetti dell’Associazione che si occupano di biodiversità nel mondo.

Se infatti il movimento internazionale di Slow Food nasceva 30 anni fa intorno al diritto al piacere e al valore culturale delle “cucine locali” come alternativa agli stili di vita frenetici delle società moderne (la c.d. Fast-life citata nel Manifesto), la sua evoluzione ha portato l’associazione della Chiocciola a diventare uno dei principali attori (ma l’unico ad agire attraverso il cibo) impegnato a evitare l’estinzione di migliaia di razze animali e specie vegetali. Questo passaggio e questa azione, iniziati nel 1996 con la nascita dell’Arca del Gusto e dal 2003 raccolti sotto il cappello della Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus, sono al centro della Dichiarazione di Chengdu (approvata dal Congresso internazionale dell’Ottobre 2017) e contano ormai su una rete globale composta da oltre un milione di persone fra contadini, allevatori, pescatori, cuochi e artigiani del cibo che lavorano quotidianamente per la tutela della biodiversità.

Grazie a loro e attraverso migliaia di Condotte e Comunità locali, Slow Food influisce in 160 Paesi su tematiche e politiche alimentari promuovendo un cibo buono, pulito e giusto per tutti: in questi 30 anni abbiamo censito oltre 5000 prodotti grazie all’Arca del Gusto, salvandone dall’estinzione ben 577 con i Presìdi, abbiamo creato 3213 Orti in Africa, istituito 68 Mercati della Terra e soprattutto abbiamo realizzato migliaia di interventi a livello locale.

Traguardi sicuramente importanti ma non ancora sufficienti per il futuro del cibo e del pianeta. Se la tutela della biodiversità è sempre più l’elemento chiave per contrastare il progressivo collasso degli ecosistemi e la crisi climatica, tutta la rete di Slow Food è nuovamente chiamata in causa con questa campagna a fare la sua parte per promuoverla: più progetti per la biodiversità devono essere sviluppati, più cibi che rispettino l’ambiente e l’uomo devono essere prodotti per guardare con speranza al domani.

Le celebrazioni dei 30 anni dalla firma del Manifesto sono quindi l’occasione ideale per festeggiare l’impegno finora profuso e l’opportunità di rilanciare su quanto è ancora necessario fare. “30 Years of the Slow Food Manifesto – Our Food, Our Planet, Our Future” nasce per unire tutte le forze di Slow Food e passare nuovamente all’azione: per garantire un futuro al cibo, tema cardine del prossimo Terra Madre 2020, è più che mai indispensabile impegnarsi oggi nel promuovere la biodiversità, soluzione fra le più vincenti per rispondere alle crisi ambientali e climatiche che affliggono il pianeta.

Con il sostanziale contributo di ogni nodo e attore della sua rete, questa campagna vuole aiutare Slow Food a realizzare i suoi obiettivi nel 2020:

  • 600 nuovi prodotti sull’Arca del Gusto
  • 30 nuovi Presìdi Slow Food
  • 300 nuovi Orti in Africa
  • 15 nuovi Mercati della Terra