fbpx

A Natale sostieni le donne rifugiate e non lasciarle #maisole

Categoria: Inclusione sociale
creato da Associazione

515 VOTI

Associazione
Condividi questo progetto

La missione del Centro Astalli è accompagnare, servire e difendere i diritti dei rifugiati presenti in Italia.

Da 40 anni realizziamo progetti di accoglienza e integrazione in 8 città di Italia e siamo al fianco di 20mila rifugiati e richiedenti asilo (Dati: Rapporto annuale 2020).

Nel percorso verso una nuova e concreta speranza di vita, le donne e gli uomini rifugiati devono compiere innumerevoli passi, un cammino non privo di ostacoli. Dopo essersi lasciati alle spalle guerre e violenze, la strada verso l’integrazione nella società italiana è una sfida quotidiana.

Un percorso reso più incerto dagli effetti della pandemia da coronavirus che continua ad avere un forte impatto sulle vite già precarie dei più vulnerabili.

Soprattutto su quelle delle famiglie, delle mamme sole e dei bambini rifugiati.

Quando la migrazione forzata è un’esperienza che coinvolge la famiglia, compresi i bambini, ritrovare un equilibrio in un nuovo contesto è particolarmente complicato.

Al Centro Astalli sono molte le mamme sole con bambini profondamente stanche, spaventate, deluse, che lontane dalle loro famiglie cercano di riconquistare serenità e autonomia mentre si prendono cura di uno o più figli. In questo caso le sfide si moltiplicano.

Cosa possiamo fare insieme

Il tuo aiuto rappresenta un intervento concreto nelle loro vite. 

Le donne rifugiate si trovano spesso a dover affrontare da sole il loro percorso d’inclusione e di cittadinanza. Donne forti, coraggiose, che ogni giorno camminano verso un futuro fatto di pace, libertà, emancipazione, e che si impegnano per ricominciare in un luogo in cui sentirsi finalmente al sicuro e in cui far crescere i loro figli.

Una quotidianità “normale”, tanto importante per la serenità dei più piccoli, messa a dura prova dalle nuove sfide che la pandemia ha costretto tutti ad affrontare. Per il benessere di un bambino rifugiato, la scuola è bene fondamentale. Gli sforzi messi in campo per sviluppare opportunità di apprendimento a distanza non hanno raggiunto ugualmente tutti, aumentando così le disuguaglianze nell’accesso all’istruzione dei più piccoli.

Con il tuo aiuto puoi assicurare beni essenziali alle famiglie rifugiate e la continuità dell’apprendimento dei bambini rifugiati.

Con una donazione puoi aiutare le mamme rifugiate ad avere:

  • un pacco alimentare;
  • una fornitura di latte in polvere per un neonato;
  • una fornitura di pannolini per bambini.

Oppure puoi sostenere lo studio dei bambini rifugiati e assicurare loro:

  • la connessione internet per poter seguire le lezioni online;
  • il necessario per la scuola di un bambino rifugiato (grembiulini, quaderni, zaini, astucci, libri etc…);
  • un tablet o un computer che permetteranno ai bambini rifugiati di prendere parte alla didattica a distanza.

A Natale sostieni le donne rifugiate e non lasciarle #maisole

Il nostro impegno comune può contribuire a costruire una società più giusta, libera, inclusiva e attenta alle potenzialità e alle aspirazioni di ciascuno.

Insieme possiamo fare molto, possiamo fare di più.

IL TUO SOSTEGNO FARÀ LA DIFFERENZA

GRAZIE DI CUORE da parte nostra e di quanti riusciremo a raggiungere, anche con il tuo aiuto!