fbpx
Comunità Promozione Sviluppo

Costruzione della Scuola secondaria nella comunità nativa di Mencoriari, Pangoa – Perù

47 VOTI
Condividi
  • 8
  •  
Cosa facciamo

IL TERRITORIO

La zona rurale del distretto di Pangoa

Il progetto si sviluppa nella comunità nativa di Mencoriari – Pangoa, nella Selva centrale del Perù. Le comunità indigene del Perù, e di quest’area in particolare, vivono in modo estremamente precario e isolato, sia per le difficili condizioni geografiche sia per le discriminazioni che subiscono.

La situazione educativa a Pangoa

Solo il 6,5% della popolazione di Pangoa completa l’istruzione secondaria e le comunità indigene presentano ancora livelli molto elevati di analfabetismo tra gli adulti. Il 45% delle scuole di quest’area è a rischio e necessita di una completa ricostruzione e il 95% della popolazione non ha accesso ad acqua ed elettricità.

La mancanza di accesso a un servizio educativo di qualità incide in modo drammatico e negativo sulle prospettive di sviluppo economico e sociale delle popolazioni autoctone, scatenando un circolo vizioso che inibisce i processi di crescita e di emancipazione.

In Perù il 46% dei bambini soffre di anemia, e questa cifra raggiunge il 53,4% nelle aree rurali. I servizi di mensa e i programmi di alimentazione scolastica mancano di strutture e infrastrutture adeguate e la mancanza di servizi igienico-sanitari adeguati e di acqua corrente provoca varie malattie e impedisce le procedure igieniche di base.

La scuola nella comunità Mencoriari

La scuola attualmente esistente è stata costruita in via provvisoria dai genitori nel 2014: sono state realizzate 4 aule utilizzando assi di legno, lamiere e materiali inadatti. I bagni mancano di un sistema fognario e di acqua potabile.

È presente un ambiente per cucinare, creato e utilizzato dalle mamme degli studenti, ma anche in questo caso non rispetta nessun tipo di standard igienico, compromettendo gravemente la qualità dell’alimentazione e la sicurezza degli studenti. Inoltre, l’uso di una stufa a legna senza camino in un ambiente semichiuso è dannoso a causa dei fumi, e mette a rischio la salute delle donne che cucinano.

Beneficiari

  • 58 studenti e 7 insegnanti. La popolazione scolastica tende a un progressivo aumento nei prossimi anni e, pertanto, per l’anno 2026 sono previsti circa 67 studenti
  • 67 membri delle famiglie degli studenti (media di 1 componente per famiglia beneficiaria)
  • 10 lavoratori locali che beneficeranno del programma di formazione in falegnameria e/o muratura

La comunità in generale (268 abitanti) è beneficiaria indiretta del progetto, poiché la scuola sarà aperta al pubblico e potranno essere organizzati laboratori nel pomeriggio.

 

DESCRIZIONE DEL PROGETTO            

Attività

Le attività rispecchiano il processo che verrà realizzato prima e durante la costruzione, per consentire una reale appropriazione della struttura da parte della comunità. Ciò avverrà utilizzando la metodologia partecipativa, che prevede la partecipazione attiva della comunità in tutte le fasi. Le attività saranno svolte con il contributo di professionisti e artigiani locali e l’accompagnamento dell’associazione Semillas.

  1. Laboratori partecipativi

Sviluppo di 6 sessioni di laboratori partecipativi per l’individuazione dei bisogni, la co-progettazione degli spazi e del lavoro, in cui saranno coinvolti insegnanti, studenti e genitori. I laboratori saranno condotti da un professionista con esperienza nelle relazioni interculturali e da un architetto locale con il supporto di due volontari.

  1. Preparazione del fascicolo tecnico per la costruzione

Professionisti con diverse specializzazioni (geologica, architettonica, strutturale, ambientale, idraulica, elettrica) si occuperanno della produzione del materiale tecnico per la costruzione dell’edificio, nel rispetto delle normative, per un edificio non solo sicuro, ma anche funzionale e organizzato in modo tale da favorire l’insegnamento e l’apprendimento, nel rispetto del particolare contesto in cui è inserito.

  1. Realizzazione del nuovo complesso edilizio

Saranno realizzate due aule con capienza di 25 studenti ciascuna, utilizzate anche per la didattica specialistica di tecnologia, educazione ambientale e agricoltura.

Saranno realizzati anche i servizi igienici, collegati a un sistema di adduzione di acqua di rubinetto depurata tramite un filtro e a un sistema di drenaggio.

 

Ambienti di qualità e un’infrastruttura sicura garantiranno un ambiente favorevole all’apprendimento, in cui possono essere garantite la salute e la sicurezza dei giovani studenti.

La realizzazione di nuovi bagni creerà un ambiente salubre e permetterà l’avvio di programmi educativi che promuovono l’uso di pratiche igieniche. Le aule polivalenti saranno utilizzate per i laboratori di formazione professionale extracurriculare sia per i giovani studenti che per la comunità. Attualmente le 67 famiglie fanno parte dell’associazione produttrice di caffé e ricevono formazione tecnica specializzata dal ministero dell’agricoltura.

  1. Accompagnamento e manutenzione

Saranno svolte 2 sessioni di laboratori partecipativi al fine di preparare la comunità alla gestione, all’uso e alla manutenzione della struttura. Si forniranno le conoscenze necessarie per il suo mantenimento, si proporrà un calendario di azioni annuali per la sua conservazione e si sensibilizzeranno le famiglie affinché partecipino alle attività scolastiche. Semillas sistematizzerà i contenuti dei laboratori e il prodotto di questa attività sarà un manuale di uso e manutenzione che verrà consegnato alla comunità e al dirigente scolastico.

Metodologia

Il progetto rifletterà i desideri della comunità e la sua realtà socio-culturale-economica, la sua visione del mondo, le tradizioni e le conoscenze locali. Il design si basa su:

  • aule pedagogiche multiflessibili, adattabili alle diverse esigenze e attrezzate per l’insegnamento specialistico di tecnologia, educazione ambientale e agricoltura
  • l’ubicazione proposta consentirà un futuro ampliamento dell’infrastruttura didattica con nuove aule
  • il sistema strutturale e architettonico proposto garantisce sicurezza e resistenza sismica; utilizza materiali disponibili localmente (ferro, cemento) e materiali locali come pietre di fiume e sabbia, mattoni artigianali e legno. In particolare, per il legno, sarà incoraggiato il suo uso responsabile e l’origine da foreste certificate
  • il progetto si adatta alle condizioni climatiche locali e propone la conservazione della biodiversità massimizzando la vegetazione
  • il progetto prevede soffitti ventilati, favorisce la ventilazione incrociata e l’effetto camino, fornendo comfort passivo oltre a tecnologie attive di comfort alternativo dell’energia solare, stoccaggio e utilizzo dell’acqua piovana (per irrigazione e servizi igienici) e sanificazione e riciclo del materiale costruttivo per ridurre l’impronta ecologica
Cosa puoi fare tu

Aiutaci a diffondere il progetto sul territorio.

Seguici sui social e condividi con colleghi, amici e parenti.

Seguici su FB https://www.facebook.com/cps.ong.it

 

Grazie al tuo contributo sarà possibile completare la costruzione di due aule scolastiche e di servizi igienici a beneficio della comunità nativa di Mencoriari, nella Selva peruviana.

Il costo complessivo del progetto è di € 66.624, di cui € 5.000 a carico della CPS.

 

Come donare

Bonifico bancario, IBAN: IT55V0200822102000005210390

Conto corrente postale, n. 25194804 intestato Comunità Promozione e Sviluppo

 

Puoi sostenerci anche votando il nostro progetto e condividendolo con chi, come noi, ha a cuore il presente e il futuro delle popolazioni più emarginate.

Chi siamo

Comunità Promozione e Sviluppo (CPS)

Siamo un’Associazione senza scopo di lucro costituita nel 1974.

Ci impegniamo per garantire la dignità di ogni essere umano, mettendo al centro lo sviluppo integrale della persona e il superamento di ogni forma di discriminazione.

Vogliamo promuovere la cultura del cambiamento e l’incontro tra i popoli fondandoli sul rispetto dei diritti umani, su un’equa distribuzione delle risorse e sulla ricerca della pace.

In Senegal, Congo e Perù realizziamo progetti di sviluppo, finalizzati all’autopromozione e al miglioramento delle condizioni di vita dei popoli svantaggiati, nei settori Tutela dei minori, Educazione e Formazione, Agro ecologia, Sviluppo locale.

Tramite i nostri volontari, seguiamo direttamente tutti i progetti che realizziamo, nelle diverse fasi del loro svolgimento (dallo studio di fattibilità alla realizzazione, al monitoraggio e valutazione).

 

Semillas para el Desarrollo Sostenible

Siamo un’organizzazione senza scopo di lucro fondata nel 2014.

Sviluppiamo progetti architettonici, accademici e scientifici in contesti emarginati, in particolare negli insediamenti umani di Lima e nelle aree rurali dell’Amazzonia peruviana, attraverso processi partecipativi.

Intendiamo favorire la cooperazione tra istituzioni nazionali e internazionali, lo scambio di conoscenze e lo sviluppo sostenibile.

Il nostro obiettivo principale è sviluppare e realizzare progetti di infrastrutture sociali, in ambito educativo, sanitario, abitativo, produttivo, per favorire il benessere della popolazione.