fbpx

Costruzione di un pozzo per l’Ospedale di Isoanala (Madagascar)

Categoria: Lotta alla povertà
creato da H&T ONLUS

3536 VOTI

H&T ONLUS
Condividi questo progetto

Il Madagascar è, secondo la Banca Mondiale, l’unico Paese al mondo a essersi impoverito dalla fine della colonizzazione nonostante non sia stato vittima di conflitti interni. In Madagascar, tra i Paesi più duramente colpiti dalla crisi climatica provocata dall’uomo, sono oltre 2,6 milioni le persone colpite dalla siccità nel Sud del Paese, mentre altri milioni soffrono le sempre più forti alluvioni nel Nord. Il Madagascar, tra i 5 Paesi più poveri al mondo, ha anche il quarto tasso più alto al mondo di malnutrizione cronica, con un bambino ogni due al di sotto dei cinque anni che soffre di grave arresto della crescita a causa di insufficiente alimentazione. Il 75% della popolazione vive ancora con meno di 1,90 dollari americani al giorno.

In una zona molto povera e  difficilmente raggiungibile nel Sud del Madagascar, distante circa 12 ore da altre strutture ospedaliere, la Congregazione delle Suore Nazarene ha costruito l’Ospedale di Isoanala, in funzione dal 2001,  per offrire cure mediche e chirurgiche alla popolazione.

H&T collabora  all’acquisto di attrezzature mediche e all’approvvigionamento di materiale di consumo e si occupa della formazione e dell’aggiornamento del personale sanitario.

A causa della siccità, che colpisce soprattutto il Sud del paese, il pozzo dell’Ospedale è spesso asciutto. La mancanza di acqua pulita crea grosse difficoltà al funzionamento dell’Ospedale e favorisce l’insorgenza di ulteriori malattie.

Si rende necessaria la costruzione di un nuovo pozzo più profondo dell’attuale, che garantisca un approvvigionamento sicuro e continuativo.

L’acqua è un bene primario e indispensabile!