fbpx
HELP3 OdV

EMOAZIONE IN TANZANIA

794 VOTI
Cosa facciamo

La lotta alle malattie oncoematologiche dell’infanzia ha portato a risultati straordinari nei paesi sviluppati. In Italia la percentuale di sopravvivenza supera il 90%.

Purtroppo però la Tanzania e l’Africa Subsahariana (ASS) sono lontane da questi risultati e gli esiti si capovolgono: se un bambino si ammala ha il 90% di possibilità di morire.

Ecco perché dal 2014 Help3 lavora con determinazione per ottenere in Africa gli stessi risultati italiani, così da abbattere la mortalità infantile da Anemia a Cellule Falciformi (ACF) e da altre emopatie.

In Tanzania la percentuale di guarigione è molto lontana da quella dei paesi del primo mondo (solo il 10%, contro il nostro 90%): le cure non sono efficaci, il personale ha bisogno di formazione permanente sulle malattie del sangue dei bambini ed è necessaria strumentazione più moderna e all’avanguardia.

Il nostro grande sogno è la realizzazione di un Centro di Ematologia Pediatrica e Trapianto di Cellule Staminali Emopoietiche all’interno dell’Ospedale governativo Benjamin Mkapa H a Dodoma dove, oltre alla formazione permanente sulle malattie del sangue dei bambini, una strumentazione più moderna e all’avanguardia sia accessibile a tutti.

Il Progetto “EmoAzione in Tanzania” intende aiutare la realizzazione di quel sogno perché vogliamo guarire le malattie del sangue (EMO) e perché non c’è tempo da perdere. Dobbiamo agire subito (AZIONE). La passione e le emozioni sono la spinta che ci fa agire (EMO-AZIONE).

Cosa puoi fare tu

BISOGNA AGIRE ORA: 

Con te possiamo guarire le gravi malattie del sangue dei bambini in Tanzania!

Aiutaci a rendere possibile questo progetto:

DONA

e sostieni la salute dei bambini.

« La leo litende leo » « Fai oggi ciò che puoi fare oggi » (proverbio Swahili)

Chi siamo

Help3 nasce grazie ad un incontro avvenuto nell’estate 2013 presso la Casa del Volontariato di Monza tra un medico, il Dott. Cornelio Uderzo, che per 25 anni aveva lavorato presso il reparto di Ematologia Pediatrica dell’Ospedale Universitario S. Gerardo di Monza diventando Direttore del programma Trapianto di midollo osseo, ed un gruppo di volontari di Brianza Solidale.

La nostra idea principale è quella di trasferire competenze e conoscenze specialistiche a personale medico-infermieristico dei Paesi in via di sviluppo, affinché sia possibile assistere e curare in modo autonomo negli ospedali d’origine i bambini affetti da malattie ematologiche ed oncologiche.

Il nostro punto di forza consiste nello sviluppo di un’efficace collaborazione con l’Ospedale S. Gerardo di Monza, centro d’eccellenza nella cura di queste malattie a livello nazionale con esperienza pluriennale di programmi collaborativi Internazionali, in particolare nelle leucemie e/o linfomi, e di cooperazione scientifico-professionale in alcuni paesi dell’America Latina.

L’esperienza acquisita in tanti anni di lavoro nei reparti specialistici italiani può esser messa a disposizione subito e per chi ne ha bisogno in Paesi dove la vita dei bambini vale quanto da noi. Allo stesso tempo cerchiamo di organizzare viaggi di studio per operatori sanitari africani presso i nostri Ospedali Universitari che si occupano da anni della cura delle malattie ematologiche dell’infanzia.

I contatti stabiliti e mantenuti con alcuni ospedali della Tanzania e dell’Uganda a partire dal 2014, dopo due viaggi effettuati dal Dott. Uderzo, grazie al supporto di Help3, hanno consentito di attivare un progetto umanitario con caratteristiche di continuità a favore di bambini affetti da malattie ematologiche, in particolare dall’”Anemia a cellule falciformi” (ACF).

Di fondamentale importanza è l’attività dei nostri volontari per sostenere iniziative di sensibilizzazione sui nostri progetti e di raccolta fondi per il mantenimento degli stessi. Inoltre, grazie alla continua ricerca di sinergie con altre organizzazioni operanti da anni nei Paesi in via di sviluppo è stato possibile creare le premesse per una sostenibilità delle nostre iniziative a scopo umanitario.

Video