fbpx
ASSOCIAZIONE IO CI VADO

MILANO CORTINA 2026: realizziamo la mappa dell’accessibilità

Cosa facciamo

Nel 2026 Milano sarà, insieme a Cortina, sede dei Giochi Paralimpici e Olimpici invernali. Una grande opportunità per la città che dovrà essere preparata per accogliere al meglio milioni di persone da tutto il mondo e sarà alla ribalta sulla scena internazionale.

IL PROGETTO

Rendere Milano la prima città al mondo con una mappatura completa di accessibilità in previsione delle Paralimpiadi e Olimpiadi è ciò che ci prefiggiamo. Rappresenterebbe una svolta epocale a livello nazionale e internazionale in merito ai temi dell’accessibilità e dell’inclusione e diventerebbe il modello precursore per altre città in Italia, Europa e nel mondo.

Mappare e rendere disponibili sul web le informazioni di accessibilità dei luoghi (servizi di trasporto pubblico, luoghi di interesse turistico, strutture ricettive, ristoranti, negozi, attività di servizi alla persona) permetterebbe a chi ha delle esigenze specifiche di potersi muovere consapevolmentepotendo scegliere ciò che è maggiormente compatibile con le proprie necessità.

Un beneficio concreto per i suoi abitanti, per chi vi è di passaggio per lavoro nonché per il turista. Un progetto che, attraverso l’istituzione di una nuova figura professionale (il rilevatore qualificato o addetto alle operazioni di rilevazione dati), porta anche alla creazione di occupazione, in particolar modo per i giovani, i disoccupati e per le categorie svantaggiate, e, in generale, alla positiva ricaduta sull’economia.

Milano città accogliente ed inclusiva, attenta alle esigenze specifiche di tutti e tutte e all’avanguardia in merito ad accessibilità. Una finestra sul mondo per promuovere la cultura dell’inclusione. Questo è l’obiettivo finale del nostro progetto.

In cosa consiste?

Mappatura delle informazioni di accessibilità di Milano 

  • Fermate dei mezzi pubblici
  • Stazioni
  • Musei e punti di interesse turistico
  • Alberghi
  • Ristoranti
  • Attività commerciali
  • Servizi alla persona (parrucchieri, centri estetici, etc.)
  • Studi professionali
  • Ambulatori medici

Elaborazione e messa a disposizione dei dati gratuitamente per gli utenti su willeasy.net e sui portali di riferimento che aderiscono al progetto (es. siti web di enti pubblici, privati).

Qual è l’impatto positivo e quali obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) vuole raggiungere?

Obiettivo 8: Promuovere una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, la piena occupazione e il lavoro dignitoso per tutti.

Impatto positivo sul territorio formando e impiegando rilevatori qualificati (addetti alle operazioni di rilevazione dati) offrendo opportunità professionali a giovani, disoccupati e ad altre categorie svantaggiate. Favorisce, inoltre, il rilancio del turismo, settore fortemente colpito dall’emergenza sanitaria Covid-19.

Obiettivo 10: Ridurre le disuguaglianze all’interno dei e fra i Paesi.

Grazie alla raccolta, elaborazione e messa a disposizione gratuita di dati oggettivi e verificati inerenti all’accessibilità, permette alle persone con esigenze specifiche di trovare gli eventi e le strutture (ristoranti, hotel e musei, per esempio) più adatte per le loro necessità nonché di spostarsi in città in modo più consapevole e sereno. Ciò consente loro di vivere esperienze gratificanti, pianificare al meglio gli spostamenti, evitare di sentirsi a disagio e favorisce così l’inclusione sociale.

Obiettivo 11: Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili.

Il lavoro di mappatura dell’accessibilità dei luoghi, fondamentale per conoscere dati oggettivi e fruibili da tutti non sempre accurati, disponibili o esistenti, è utile per fare in modo che gli spazi vengano ripensati in ottica di inclusione e accessibilità.

 

Cosa puoi fare tu

Il nostro è un progetto ambizioso, che vuole essere un segnale di cambiamento e innovazione sociale. Mappare migliaia di luoghi comporta un grande lavoro, il coinvolgimento di molte persone e molte risorse economiche.

Come aiutarci?

Con una donazione puoi contribuire alla realizzazione del progetto

BONIFICO BANCARIO

(nella causale: “Donazione per IOCIVADO – Mappatura Milano”)
IBAN: IT75T0359901899086378504443

PAYPAL



SATISPAY
Dona con Satispay

Condivisione sui social

Puoi condividere sui social network questa pagina con i tuoi contatti. Aiutaci a diffondere il pensiero inclusivo e a far conoscere questo progetto! Un piccolo gesto apparentemente banale che, invece, per noi rappresenta tanto!

Segnala una struttura

Segnala le strutture virtuose che con la loro offerta riescono a soddisfare le esigenze specifiche dei loro ospiti. Le contatteremo perché siano le prime ad essere mappate e per entrare nell’ecosistema digitale dell’accessibilità. CLICCA QUI 

Chi siamo

Siamo dei sognatori con i piedi per terra, desiderosi di vivere in un mondo alla portata di tutti, nessuno escluso, e che il 3 agosto 2017 si sono rimboccati le maniche fondando l’Associazione IOCIVADO. Il primo di una serie di passi perché, giorno dopo giorno, “pensare inclusivo” rappresenti la normalità e non l’eccezione.

IOCIVADO, il cui obiettivo è cambiare il mondo partendo dall’informazione, è un’associazione culturale senza scopo di lucro fondata da William Del Negro, Annalisa Noacco ed Ellen Nigris a Martignacco (Udine).

L’anno successivo, William Del Negro ed Ellen Nigris hanno fondato Willeasy srl Startup a Vocazione Sociale, legato indissolubilmente ai valori di IOCIVADO. Alla startup, che sta realizzando il primo ecosistema digitale per l’accessibilità in Italia, sono stati assegnati diversi premi e riconoscimenti tra cui il premio Top of The PID – IGF 2020 di Unioncamere nella categoria “Inclusione” nel 202 e un premio speciale alla finale di “Welfare Che Impresa!” a settembre 2021. Entrata a far parte dell’ecosistema di LifeGate Way a ottobre 2021, il mese successivo al Web Summit 2021 è stata selezionata come ImpactStartup.

Cosa facciamo

Promuoviamo la cultura dell’accessibilità a 360 gradi, dell’inclusione sociale e portiamo in primo piano, supportando il progetto di Willeasy, la questione dell’importanza delle informazioni di accessibilità sul web (tuttora inesistenti o spesso inaccurate) dei luoghi per facilitare e rendere più serena la vita delle persone.

Come portiamo avanti la nostra causa?

  • Attività e progetti di sensibilizzazione in diversi ambiti: scuole, università, conferenze, convegni, rapporto con le pubbliche amministrazioni, eventi, comunicazione su web.
  • Mappatura dell’accessibilità dei luoghi (pubblici e privati) insieme a Willeasy.
  • Supporto per migliorare l’accessibilità di luoghi, eventi o strutture in ottica inclusiva ad aziende private, organizzatori di eventi e manifestazioni e pubbliche amministrazioni.

Avere a disposizione su internet gratuitamente le informazioni oggettive di accessibilità dei luoghi (pubblici e privati, esterni o interni) è fondamentale per la qualità della vita di quelle 20 milioni di persone (solo in Italia) che hanno delle esigenze specifiche quando si spostano, sia nel quotidiano che in viaggio. Sono persone con disabilità (motoria, sensoriale, cognitiva), famiglie con bambini piccoli, donne in gravidanza, anziani, persone che hanno allergie o intolleranze alimentari o chi porta con sé il proprio animale domestico.

Secondo l’UNWTO (United Nations World Tourism Organization, agenzia specializzata dell’ONU), più di 1,2 miliardi di persone nel mondo hanno esigenze legate all’accessibilità e quasi metà di queste persone lamentano la mancanza o l’inaccuratezza di informazioni sull’accessibilità dei luoghi. Una su tre rinuncia ad uscire di casa per la paura di sentirsi a disagio.

Video