Progetto “RadioPanda – La tribù del matto contatto”

Categoria: Inclusione sociale
creato da La Fabbrica di Olinda Società Cooperativa Sociale Onlus
La Fabbrica di Olinda Società Cooperativa Sociale Onlus
Condividi questo progetto

Radio panda – La Tribù del matto contatto” è un progetto socio-educativo di inclusione sociale che utilizza lo strumento radiofonico come luogo di scambio e produzione culturale con utenti di alcune comunità protette del Dipartimento di Salute Mentale – ASST GOM Niguarda di Milano.

Il gruppo redazionale ha scelto come titolo della trasmissione “La Tribù del Matto Contatto”, è composto da circa 15 persone e due educatori, coadiuvato dai conduttori di Radio Panda FM 96.3 e Radio Emotions (www.radioemotions.net). Nelle decisioni gli educatori hanno diritto di parola ma non di voto.

Il gruppo è capace di ideare, costruire e realizzare 10 trasmissioni radiofoniche di durata 60’ presso le due radio con cadenza mensile nel periodo gennaio – dicembre 2020. Le trasmissioni saranno trasmesse mensilmente in differita con orari differenti sulle due radio. I podcast saranno presenti sul sito www.olinda.org ma potranno andare in onda anche in altre radio web di Milano che saranno coinvolte.

Realizzare una trasmissione radio significa sperimentare un successo; farne una serie di 10 significa sperimentare 10 successi, ma anche il lavoro di costruzione che c’è dietro ad ogni secondo di audio: impegno, condivisione, discussione, piccoli fallimenti e successi, delusioni, gioie, tensione, liberazione, attesa … insomma significa sperimentare piccoli pezzi di vita reale al di fuori della gabbia a cui spesso recludono malattia e difficoltà, con l’obiettivo concreto della realizzazione.

E poi si va in onda. L’ascolto è importante per comprendere come migliorare. Ma anche esserne ammirati e andarne fieri sentendosi cittadini attivi.

  • Non è una trasmissione sulla malattia mentale ma di intrattenimento

  • Si può avere qualcosa di interessante da dire ad altri, occorre concentrarsi per trovare contenuti e modi non banali

  • Avvicinare i partecipanti all’utilizzo della comunicazione radio in modo attivo e creativo partendo dalle capacità e dai talenti personali

  • Ci si mette dall’altra parte, una posizione che deve tenere sempre conto anche del ruolo di ascoltatore che ognuno ha

  • Può essere base di espressione artistica comunicata attraverso l’audio

  • Conduzioni, musica famosa o inedita, letture, interpretazioni, interviste, reportage, promozioni, backstage, focus group sono alcuni dei contenuti delle trasmissioni

I contributi ottenuti saranno utilizzati

  • per l’acquisto di un registratore digitale e un microfono per realizzare in qualità le registrazioni esterne (reportage, interviste, focus group etc.)

  • per formare il gruppo all’utilizzo delle attrezzature digitali radiofoniche e di registrazione

Durante tutto il progetto è posta particolare attenzione ad evidenziare la positività presente in ogni partecipante. Allo stesso tempo lo strumento del gruppo permette di creare relazioni significative fra i partecipanti e una riconoscibilità verso l’esterno.