fbpx
spazio Incontro Onlus coop sociale

SARTORIA SOTTOSOPRA

1 VOTO
Condividi
  • 1
  •  
Cosa facciamo

La Sartoria Sottosopra è un’ attività  a vocazione sociale finalizzata all’inclusione sociale di giovani e donne in difficoltà che hanno vissuto condizioni di vita critiche; ci proponiamo di offrire loro, laboratori e inclusione lavorativa nel settore del taglio e cucito e trasversalmente al lavoro sartoriale,attività di ascolto, orientamento,affiancamento al lavoro,in un processo di empowerment individuale e di gruppo in un’ottica di auto imprenditorialità, attraverso la produzione di borse ecosostenibili, funzionali, personalizzabili e in linea con i principi del fashion. Imparare facendo, avere spazi ed opportunità per sperimentarsi – dovutamente accompagnati da un supporto psico-socio-educativo – riduce il rischio di fallimento e potenzia la propria autostima. La sartoria già dal giugno 2020 a causa della pandemia in corso ,ha  avviato la produzione di borse realizzate con vele dismesse  e tessuti di sfrido a cui dare nuova vita. Sotto Sopra è molto di più che un luogo di produzione di borse: promuove un consumo consapevole, un concetto etico di riparazione delle cose, dei luoghi, delle relazioni in un’ottica di economia circolare equa e sostenibile attraverso il coinvolgimento della comunità di appartenenza per promuovere integrazione e coesione sociale, favorendo uno sviluppo socioeconomico del territorio anche attraverso la promozione delle tradizioni locali.

Cosa puoi fare tu

Il tuo aiuto può fare la differenza per il nostro progetto e per l’ambiente, puoi partecipare in vari modi…

  • donandoci il tuo tempo e il tuo know how se sei del territorio
  • donandoci tessuti, materiale tessile inutilizzato, borse da buttare, accessori (collane, bracciali, orecchini..lampo bottoni, cotoni….) attrezzature da cucito che non usi.
  • Coinvolgere altri a donare
  • acquistare i nostri prodotti
Chi siamo

SottoSopra nasce in un immobile pubblico in disuso, concesso alla Cooperativa Spazio Incontro (a cui attualmente è affidata la gestione di queste prime attività della sartoria) per finalità sociali, la quale lo ha ristrutturato per dare risposte a bisogni sociali insoddisfatti, generando  valore sociale e assicurando la sostenibilità del progetto. L’idea si è arricchita e modificata fino alla forma che ha oggi, ovvero unire l’aspetto sociale a quello della sostenibilità ambientale, prevedendo il recupero di beni comuni, di persone, ma anche di materie prime a cui dare una seconda opportunità. Ad esempio da vele dismesse  e tessuti di sfrido borse e accessori, impattando anche sullo smaltimento.; La sartoria rappresenterà quindi un luogo di confronto, di apprendimento costante, di produzione, di formazione e di scambio continuo di esperienze, ma anche un’opportunità di lavoro attraverso la commercializzazione dei prodotti creati, che garantirà la sostenibilità del progetto. Tradizioni locali, attività di cucito e di riciclo, la presenza di personale qualificato del settore, contribuiranno a rendere la sartoria uno spazio dedicato alla bellezza e alla creatività

Video