SENSORY ROOM: UNA STANZA PER CRESCERE

Categoria: Disabilità
creato da Fondazione Modi di Dire Onlus
Fondazione Modi di Dire Onlus
Condividi questo progetto

Chi siamo

La Fondazione Modi di Dire Onlus ha come mission quella di aiutare i genitori e le famiglie di ragazzi con deficit del linguaggio verbale grazie alla Comunicazione Aumentativa Alternativa (C.A.A.). La C.A.A. consiste in un approccio che permette di potenziare le capacità comunicative e di sviluppare modalità espressive alternative a quelle verbali.

A questo scopo dal 2012 la Fondazione gestisce a Prato un Centro, accreditato dalla Regione Toscana, abilitato a mettere in atto interventi riabilitativi rivolti a bambini e ragazzi, con percorsi di Logopedia e CAA e a fornire certificazione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

La Sensory Room

Il nostro progetto, co-finanziato in parte dalla Regione Toscana, ha come obbiettivo l’allestimento di uno spazio nel nostro centro, in cui bambini e ragazzi affetti da deficit cognitivi,  possano venire in contatto con una dimensione multisensoriale, in cui luci, colori, suoni ed immagini contribuiscono a suscitare emozioni, riflessi e reazioni capaci di introdurli a inesplorate possibilità di relazione con il proprio adulto facilitatore (caregiver).

Un ambiente pensato su misura

Bambini e ragazzi con disabilità traggono infatti enorme giovamento dall’utilizzo di sistemi multimediali, attivati dai movimenti e dai vocalizzi da loro stessi prodotti. Una caratteristica innovativa della Sensory Room è inoltre rappresentata dalla tecnologia SHX, che permette di creare ambienti virtuali interattivi, configurabili di volta in volta in base alle esigenze ed agli obbiettivi terapeutici di ciascun utente.

Un nuovo tipo di Esperienza Multisensiorale

Il bambino, sotto la costante assistenza del caregiver, verrà così guidato in un contesto protetto, un luogo avvolgente e accogliente realizzato con tappeti, pannelli e soffitti modulari, all’interno del quale si potrà confrontare, muovendosi liberamente ed assumendo posizioni e atteggiamenti spontanei, con una esperienza nuova, ludica e stimolante, di auto-consapevolezza, che lo aiuterà a riappropriarsi, in maniera inconsapevole, di funzioni cognitive, introspettive e comunicative che resterebbero altrimenti fuori dalla sua portata.

Il vostro contributo è determinante per realizzare il progetto “Sensory Room”, che doterà il territorio di un centro unico per i ragazzi disabili.