Sognando di Ricominciare

Categoria: Lotta alla povertà
creato da Liberituttionline

12 VOTI

Liberituttionline
Condividi questo progetto

A Liberituttionline è stata assegnata una struttura a Castel Gandolfo destinata ad accogliere e dare conforto a persone bisognose o in attesa di sistemazione ; sarà possibile per loro dormire sotto un tetto e ricevere assistenza, da quella sanitaria a quella legale. Vogliamo quindi realizzare una mensa sociale, destinata a persone che vivono in gravi condizioni di disagio economico, familiare e sociale e ad anziani che non riescono da soli a prepararsi i pasti. Si cercherà di rispondere alle esigenze di ognuno, offrendo un ambiente familiare e dignitoso, e si rispetteranno le regole delle singole tradizioni e culture (vegetariani, musulmani, ebrei, etc.). La mensa sarà aperta almeno 2 volte a settimana : il giovedì e il sabato dalle 11.30 alle 14.00. Il servizio sarà seguito da personale qualificato e volontario, opportunatamente formato secondo le norme vigenti.

Per far questo però abbiamo bisogno del tuo aiuto: la struttura necessita di una ristrutturazione

Il budget necessario per avviare il servizio è di € 5000 che serviranno per il rifacimento dell’impianto elettrico e della pavimentazione.

Il progetto prevede inoltre un centro ascolto che indirizzerà alcuni utenti verso l’accoglienza e assistenza ed altri verso corsi di formazione tenuti da volontari. Liberituttionline accoglie chiunque si presenti, indipendentemente dalla razza, dal sesso, dalla religione poiché è autorizzata dalla Agea per l ’assistenza legale e sanitaria. I consulenti (psicologi, legali e volontari) si impegnano ad ascoltare e comprendere con attenzione i racconti di sofferenza degli utenti. L’operatore che ascolta ricerca, insieme alla persona ascoltata, le soluzioni più adeguate, con l’attenzione di non sostituirsi mai alla persona stessa. Inizialmente si ricercherà un primo livello di orientamento che coincide con l’informazione circa i patronati servizi sociali , centri di accoglienza presenti sul territorio. Laddove ci si trovi di fronte ad una emergenza si prenderà in carico la persona: all’inizio con cibo vestiario in seguito un aiuto adeguato alle esigenze.

In futuro si cercherà, inoltre di pensare anche alla formazione, dando vita a corsi professionali, legati all’ambito alimentare che possono aiutare ad introdurre giovani e disoccupati nel mondo del lavoro:

  • scuola di macelleria;
  • scuola di norcineria;
  • scuola di cucina europea;
  • scuola di pasticceria;
  • scuola di panetteria;
  • scuola di cucito;
  • scuola di informatica.
  • Sensibilizzazione delle tematiche relative allo Spreco alimentare;
  • Sensibilizzazione delle tematiche relative alla sicurezza e alla cultura alimentare.

IBAN: IT 18 D 08327 39080 00000 0000 275