fbpx

Sostegno alle attività Post COVID-19 sia della scuola primaria ad indirizzo ambientale “Sebastiano Tecchio”, di Lupia di Sandrigo (VI) che dei gruppi giovanili di Sandrigo

Categoria: Educazione e istruzione
creato da DA KUCHIPUDI A... ONLUS

317 VOTI

DA KUCHIPUDI A... ONLUS
Condividi questo progetto

La scuola primaria statale ad indirizzo ambientale di Lupia di Sandrigo, ha la caratteristica di essere stata sin dall’inizio, un istituto fuori dagli schemi. Ha saputo sfruttare le grandi potenzialità del territorio (specificità naturali, sociali, storiche e culturali), sperimentare nuove tecniche di apprendimento inclusive, partecipative, esperienziali.

Un gran numero di ore di lezione viene svolta outdoor, trasformandole in un accogliente, interessante ed emozionante spazio di ricerca e crescita, non solo per gli studenti ma, anche per il corpo insegnante e le relative famiglie.

La Mission della scuola ambientale è quella di educare la comunità tramite i bambini, al concetto di sostenibilità ambientale e sociale, cercando di perseguire i seguenti obiettivi:

  • far riferimento al vissuto degli alunni e non perdere di vista la loro gioia, il desiderio di imparare e il loro modo di andare incontro al mondo;
  • partire dai problemi concreti sentiti dai bambini e dalle bambine, in modo da creare motivazione all’apprendimento, generando il confronto con problematiche reali;
  • esplorare e conoscere l’ambiente, giocando con i propri sensi e vivendo le proprie emozioni, facendo “esperienze scientifico-ambientali” negli spazi aperti che ci circondano;
  • riuscire a trasmettere l’amore per la conoscenza, la gioia di imparare ad imparare, contagiando l’alunno con la propria passione ed entusiasmo per i temi relativi all’ educazione ambientale;
  • rispettare i livelli di sviluppo, gli stili e i ritmi di apprendimento di tutti gli alunni, tramite l’osservazione diretta della Natura e dei suoi tempi;
  • acquisire i valori della solidarietà, della collaborazione, della cooperazione, della condivisione delle regole comuni di convivenza, nel pieno rispetto della diversità ed unicità degli individui, prendendo esempio anche da alcune comunità del Regno animale;
  • conoscere il patrimonio artistico, storico e ambientale del nostro territorio per sviluppare la propria identità, l’identità locale e quella globale.

 

Per lo svolgimento delle attività, accanto all’edificio scolastico sono presenti:

  • due serre per orti didattici e la riproduzione di piante;
  • un orto sinergico;
  • uno stagno;
  • una zona ricreativa con casette in legno, dove i bambini giocano quotidianamente con la natura;
  • una casetta ripostiglio per stivali ed attrezzi;
  • un palazzo storico (Palazzo Mocenigo) di proprietà del Comune di Sandrigo, dato in gestione all’ Associazione Mocenigo Life dove alcune stanze saranno messe a disposizione della scuola ambientale per attività di arte e natura.

L’arrivo del virus COVID 19 nel febbraio 2020, ha fermato le lezioni e con esse anche tutto il percorso educativo outdoor degli alunni, rallentando il loro sviluppo personale. La ripresa delle lezioni con le dovute restrizioni, ha creato la necessità di nuovi spazi. A tal proposito l’associazione “Da Kuchipudi a”ONLUS ha già acquistato 5 tavoli da picnic senza schienale per allestire delle aule all’aria aperta, provvedendo all’installazione e alla sistemazione dell’area stessa. Vorrebbe inoltre trasformare una delle due serre in aula scolastica, procedendo alla parziale pavimentazione del suolo.

L’associazione Mocenigo Life, gestore del palazzo omonimo, vorrebbe mettere a disposizione una sala del palazzo per adibirla ad aula di educazione artistica; permetterebbe ai ragazzi di effettuare questa materia altrimenti preclusa perché la scuola non ha uno spazio adatto dove effettuare l’attività in sicurezza.

Si vuole anche “abbellire” l’aula artistica e altre aule della scuola stessa con una mostra fotografica sui paesaggi di Lupia, sulle alberature e, sulle risorgive di acqua che diventano anche un momento didattico per far conoscere agli studenti le bellezze e le caratteristiche naturali della zona in cui vivono.

Si vuole infine provvedere alla sistemazione della “casetta degli attrezzi”, completamente danneggiata e resa inagibile, da un violento temporale che si è abbattuto lo scorso agosto. Inoltre per un buon svolgimento delle attività outdoor c’è la necessità di migliorare l’impianto di irrigazione e provvedere alla pavimentazione dell’area ricreativa di 400mq dove gli studenti possono approfittare del momento ricreativo, a gruppi e in totale sicurezza, secondo le normative di distanziamento sociale dettate dall’epidemia Covid-19.

Viene inoltre offerto lo spazio di Palazzo Mocenigo ai gruppi dell’ACR e parrocchiali di Lupia di Sandrigo per poter svolgere nel periodo invernale le proprie attività. Senza questi ampi spazi offerti dalla conformazione del Palazzo, i gruppi non potrebbero ritrovarsi per effettuare le attività nei propri ambienti in quanto non riuscirebbero a garantire la distanza sociale secondo le normative anti COVID-19. Per questo l’associazione Mocenigo Life offre gratuitamente gli spazi e il riscaldamento degli ambienti utilizzati. L’associazione Mocenigo Life si fa carico, per il riscaldamento, di un costo pari 30,00€ per 4 ore di utilizzo degli ambienti al giorno, per i giorni di utilizzo, come da delibera comunale. I gruppi si ritrovano per 16 sabato pomeriggio nell’arco dell’inverno/inizio primavera.

Motivi dell’urgenza e del bisogno: le nuove regole di sicurezza imposte dal Ministero dell’Istruzione per lo svolgimento delle lezioni prevede il distanziamento e la necessità di tenere areate le aule. Tutto questo è per la scuola ambientale un modo per sfruttare ancora di più gli spazi aperti già in parte utilizzati nel suo percorso ordinario.

Localizzazione geografica dell’intervento: Scuola ad indirizzo ambientale Sebastiano Tecchio, Palazzo Mocenigo e spazi circostanti. Località Lupia di Sandrigo (VI)

Tempistica del progetto: Le attrezzature che vengono acquistate nel progetto e tutte le modifiche apportate alle strutture esistenti diventano fondamentali per favorire la didattica secondo le normative del ministero dell’Istruzione ma, visto l’indirizzo della scuola e le modalità di insegnamento adottate, verranno comunque utilizzate e sfruttate a pieno anche terminata l’emergenza legata al COVID-19.

Descrizione Costo Materiale Persone impegnate n° ore lavorate Costo orario valorizzato dei volontari Totale in €
Acquisto 5 tavoli da picnic senza schienale  (A) 2.745,18
Allestimento aule scolastiche all’aperto e installazione 5 tavoli da picnic senza schienale 4 6 20,00 480,00
Sistemazione della “Casetta degli attrezzi” compreso il taglio dell’albero che si è abbattuto sulla stessa e lo smaltimento del materiale 4 24 20,00 1.920,00
Pavimentazione area ricreativa di 400 mq con rivestimento in RESINA A FILM SOTTILE (B) 4.240,00 4.240,00
Impianto di irrigazione (C) 1.650,00 1.650,00
Pavimentazione serra per adibirla ad aula scolastica (F) 1.090,68 1.090,68
Sistemazione nuova “Aula di Educazione artistica” con l’acquisto di due mobili in legno e di due tavoli (G) 6.100,00 6.100,00
Spese di coordinamento lavori e controllo progetto e rendicontazione 2 14 20,00 560,00
Stampe 30 pannelli fotografici (D) 2.400,00 2.400,00
Costo riscaldamento palazzo Mocenigo per 16 sabati (E) 480,00 480,00
TOTALE 21.665,86