fbpx
Associazione Bambino Emopatico odv

Sport Therapy

572 VOTI
Condividi
  •  
  •  
  •  
Cosa facciamo

Associazione Bambino Emopatico per Sport Therapy l’allenamento fisico in reparto per i bambini malati di tumore

Le cure oncologiche costringono i bambini a lunghi tempi di allettamento, all’isolamento e alla conseguente condizione di ipomobilità. Da sempre la Children’s Oncology Gropup raccomanda l’attività motoria nei bambini con patologia oncologica. Da questo importante spunto l’Associazione Bambino Emopatico ha sviluppato insieme a un team di professionisti di Scienze Motorie il progetto Sport Therapy per integrare l’attività di fisioterapia ospedaliera e per migliorare la qualità di vita di dei piccoli pazienti, con allenamenti costanti per mantenere sani i muscoli e le articolazioni durante tutto il percorso di cura oncologica. Sport Therapy vuole prevenire e contrastare il decadimento della fitness, intesa come efficienza fisica che serve per affrontare le azioni quotidiane (scendere dal letto, raggiungere il bagno, allacciare le scarpe o fare le scale).

Sport Therapy aiuta a stimolare i pazienti a «non mollare», a reagire anche fisicamente alla malattia e a motivarli attraverso un linguaggio conosciuto e stimolante come lo sport. Ad oggi sempre più genitori richiedono che il proprio bambino partecipi a Sport Therapy, iniziando l’allenamento durante i giorni di ricovero e proseguendo in vita telematica, una volta dimesso.

L’allenamento del bambino viene effettuato da un medico specializzato in Medicina del Sport con il sostegno di laureati in Scienze e Tecniche delle Attvità Motorie Preventive e Adattate, che propongono una serie di esercizi adattati alla condizione clinica.

Gli obiettivi di Sport Therapy :

  • migliorare la qualità di vita dei bambini e dei ragazzi in tutte le fasi di cura: durante il ricovero, il day hospital, a domicilio o in appartamento protetto e successivamente alla fine delle terapie nella fase del passaggio alla vita normale
  • diminuire gli effetti dello stare a letto molto a lungo
  • stimolare la motivazione ad uno stile di vita sano ed attivo durante le terapie e nel post-ricovero
  • facilitare la fase di ritorno alla normalità del bambino o del ragazzo oncologico. La guarigione è un momento fragile, soprattutto per la fascia adolescenziale e pre-adolescenziale, in quanto le aspettative tanto attese spesso non corrispondono alla realtà che si deve affrontare, ritrovandosi con un bagaglio ingombrante a livello psicologico, sociale e motorio, che può impedire l’effettiva ripresa di una vita «normale».
  • creare un ambiente educativo, allenante e ludico all’interno di un reparto ospedaliero e nelle case alloggio ABE
  • essere un ponte con le associazioni sportive dilettantistiche per facilitare la ripresa di attività agonistiche di ragazzi guariti.

Dal 2018 al 2020 sono stati trattati 46 pazienti dai 5 anni in su e sono stati riscontrati evidenti miglioramenti del tono muscolare!

Cosa puoi fare tu

Aiutaci ad aumentare le ore di Sport Therapy in reparto, in modo tale che tutti i giorni i nostri piccoli pazienti possano mantenersi allenati e recuperare in fretta le forze per tornare a vivere serenamente una volta guariti.

Maggior attività comporta l’incremento di ore lavorative per le istruttrici che, sotto la direzione di un medico dello sport, si occupano dell’attività motoria dei bambini. Tante ore –> tanto sport –> tanta salute!

Chi siamo

Ci siamo perché, quando si è ammalata mia figlia, ho capito quanto fosse importante migliorare il trattamento medico che la piccola stava ricevendo, e soprattutto quanto fosse necessario stare accanto ai genitori per sostenerli psicologicamente e socialmente. È così che ho pensato di fondare ABE, insieme ad altri genitori, che come me si trovavano nella stessa difficile situazione. Luciana Corapi, Presidente ABE

Dal 1981 Associazione Bambino Emopatico è al fianco dei bambini, provenienti da tutto il mondo, affetti da leucemia, tumori, immunodeficienze e patologie ematologiche croniche in cura presso il Reparto di Onco-Ematologia Pediatrica e del personale sanitario del Centro Trapianto di Midollo Osseo Pediatrico (CTMO) dell’ASST Spedali Civili di Brescia. Nata sia per collaborare con i due dipartimenti sia per sostenere le famiglie, che affrontano la malattia del proprio bambino, ABE mette in campo tutto ciò che serve per dare un’assistenza completa e assicurare servizi socio-sanitari, utili a portare un po’ di serenità e coraggio.

  • Accoglienza in reparto al primo giorno di ricovero
  • Supporto psicologico al bambino e ai genitori
  • Attività ludico-ricreative e sportive in reparto grazie a una rete di volontari formati
  • Servizio di trasporto casa-ospedale per terapie e controlli medici
  • Assistenza domiciliare presso case alloggio protette per tutto il follow-up
  • Messa a disposizione gratuita di case alloggio per bambini e genitori provenienti da altre città d’Italia e dall’estero per affrontare il nuovo percorso di cura in reparto e in day hospital
  • Contributo con buoni pasto ospedalieri ai genitori
  • Aiuto economico a famiglie in difficoltà e distribuzione di beni prima necessità grazie al Banco Alimentare mensile
  • Acquisto di attrezzature per i due reparti ospedalieri

E inoltre, ABE si occupa della formazione di personale medico e paramedico specializzato attraverso borse di studio, partecipazione a convegni e corsi di aggiornamento, e contribuisce economicamente all’assunzione di tre medici e un’operatrice amministrativa che lavorano direttamente presso i reparti.