fbpx
H&T ODV

Un pozzo per combattere la siccità in Madagascar

530 VOTI
Condividi
  • 61
  • 6
Cosa facciamo

La costruzione del pozzo per l’Ospedale di Isoanala ( Sud-Madagascar) ha avuto inizio  grazie ai tanti amici che con entusiasmo hanno aderito al GivingTuesday 2020 e hanno collaborato con il loro voto ed il loro aiuto economico al progetto da noi presentato.

Nel corso di quest’anno è stata eseguita la perforazione del terreno: la ricerca non è stata facile, ma dopo vari tentativi l’acqua è sgorgata abbondante, purtroppo  in un punto distante dall’ospedale. Si rende perciò necessario far arrivare l’acqua all’ospedale, con nuove tubature ,una pompa adeguata e un serbatoio di raccolta.

L’acqua  è  un bene indispensabile per tutti e in particolare per l’Ospedale.

Il Sud del Madagascar sta vivendo la peggiore siccità degli ultimi 40 anni : ciò  non è conseguenza di guerre o conflitti, ma del cambiamento  climatico. Questa area del mondo che non ne ha minimamente contribuito, ora sta pagando  il prezzo più alto.

La siccità comporta una grave mancanza di acqua, che obbliga la popolazione locale a cercare e utilizzare qualunque fonte idrica disponibile, il più delle volte contaminata;  ciò determina malattie, in particolare forme severe di diarrea difficilmente curabili in  una regione  dove i servizi sanitari sono carenti  e spesso inaccessibili.

In conseguenza della siccità nel Sud del Madagascar almeno 1,3 milioni di persone hanno bisogno di un aiuto alimentare e nutrizionale urgente, la popolazione è spinta ad adottare misure di sopravvivenza che comportano il ricorso al consumo di insetti, frutti di cactus, radici, erba secca ,ecc. (ONU info 2/11/21).

Il PAM (Programma Alimentare Mondiale), per la prima volta, ha inserito delle persone (adulti e bambini) in fase 5 nella scala di classificazione della sicurezza alimentare: questi individui, cioè, si trovano in una situazione di fame catastrofica!

Cosa puoi fare tu

VOTA IL PROGETTO

Il tuo voto è importante per poter completare il sistema idrico (tubature, pompa, pannelli solari per il funzionamento della pompa, serbatoio) e portare l’acqua all’Ospedale.

L’Ospedale opera in una zona molto povera e distante da strutture analoghe nel profondo Sud del Madagascar.  Quotidianamente arrivano in ospedale dalle regioni circostanti persone in condizioni molto critiche di malnutrizione e con malattie anche gravi.

Il pozzo potrà fornire acqua pulita a tutti quelli che ne avranno necessità , nonché servire a tutte le esigenze ospedaliere e di coloro che sono ospitati nell’area limitrofa   (per lo più familiari di ricoverati) e speriamo possa dare anche acqua in abbondanza  per irrigare i campi  coltivati della zona.

VISITA IL SITO www.htonlus.org

Troverai informazioni sull’attività dell’Associazione e sulla grave siccità nel Sud del Madagascar

DONA (IBAN: IT 07 Z 030 690 960 610 000 012 2295 Intesa Sanpaolo – causale: Pozzo Ospedale Isoanala) 

Quello che puoi e vuoi per contribuire alla costruzione del pozzo e ad arginare le conseguenze della grave siccità nel Sud del Madagascar.

Chi siamo

Health and Teaching ODV (H&T ODV), nata il 1 maggio del 2001, è un’associazione laica e senza fini di lucro che si propone di sostenere programmi e progetti sanitari in paesi in via di sviluppo, sia direttamente, sia collaborando con altre associazioni od organismi locali, laici e/o religiosi.
In Madagascar  H&T sostiene da 20 anni l’Ospedale di Isoanala, collabora  all’acquisto di attrezzature mediche e all’approvvigionamento di materiale di consumo e si occupa della formazione e dell’aggiornamento del personale sanitario.