UN TELEFONO PER AMICO

Categoria: Inclusione sociale
creato da CENOVOL TELEFONO AMICO ODV
CENOVOL TELEFONO AMICO ODV
Condividi questo progetto

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO

Siamo il gruppo di Telefono Amico che opera da 35 anni a Novara e facciamo parte, con altri centri, dell’Associazione Nazionale CeViTA. A Novara siamo 30 volontari e, insieme a quelli degli altri centri, cerchiamo di offrire un servizio di ascolto 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno.

Lo scopo della nostra attività è quello di operare nelle aree di intervento dell’accoglienza telefonica per essere di supporto a persone con emergenze emotive e diversamente abili, dando loro pari dignità nel momento della richiesta di aiuto. Ognuno di noi si impegna a rispondere al telefono per offrire un intervento di ascolto empatico delle necessità della persona che ci chiama. Siamo legati al rispetto assoluto dell’anonimato, sia nostro che dell’interlocutore .

Organizziamo momenti di auto-formazione e frequentiamo corsi di formazione al fine di espletare il nostro servizio in maniera sempre adeguata e corretta. Chi ci chiama lo fa perché sta attraversando momenti di depressione o di ansia, cerca qualcuno con cui parlare dei propri problemi pratici, ma anche emotivi ed affettivi. Il più delle volte si tratta di persone sole che non hanno con chi parlare e sanno che noi siamo lì per loro. Nell’anno 2018, abbiamo ricevuto circa 8000 chiamate e siamo riusciti a rispondere a 5121 telefonate la cui durata media è stata di 25 minuti.

La quantità elevata di telefonate perse è legata al numero insufficiente  dei volontari. Da qui la necessità di ampliare il nostro servizio con nuovi operatori.

DI COSA ABBIAMO BISOGNO

Corsi di formazione per nuovi volontari e di formazione permanente e aggiornamento per gli operatori in servizio, con la collaborazione di psichiatri, psicoterapeuti, sociologi e psicologi.

Acquisto di attrezzature per lo svolgimento del servizio e dei corsi, quali telefoni, PC, proiettore digitale.

Promozione del progetto sul territorio attraverso attività di divulgazione, al fine di coinvolgere nuovi potenziali volontari indispensabili per la continuità ed una maggiore copertura del servizio.